Copenhagen Chronicles #1

Cop15: Pink, Black, Green for Climate Justice
da MilanoX.eu

Copenhagen. Cop15. E’ stata la mia ultima volta da attivista noglobal. L’abbiamo preparata per mesi la protesta, a Milano, a Liegi, a Copenhagen. Lascio per età sopraggiunta il campo di battaglia del nuovo movimento globale, che si è manifestato con forza nella capitale danese nella più grande conferenza climatica (e nel più grande flop della gouvernementalité ambientalista) di sempre. Dalle retrovie, la mia mente e la mia tastiera saranno sempre al servizio del movimento di giustizia climatica, l’unica novità radiosa in uno scenario macropolitico sempre più fosco e deludente. Il neoliberismo è morto, ma il nuovo corso non riesce a nascere e le vecchie élite continuano a comandare, stolte e corrotte più che mai. La finanza mondiale e il G8 aumentato a G20 continuano a dettar legge, malgrado la Grande Recessione che hanno recato al mondo e la crisi ecologica che non riescono ad affrontare. Se l’America di Obama delude le speranze di pacifisti ed ecologisti, l’Europa di oggi è un incubo bushista che non vuole saperne di terminare: stato di polizia per i giovani che protestano, violenta intolleranza per chi è musulmano o semplicemente è fuori dall’identikit europeo desiderato di bianco, cristiano, pensionato. La guerra di civiltà impazza come non mai in Europa. Ne abbiamo avuto riprova in Danimarca, dove un governo di destra già contraddistintosi per islamofobia e repressione del dissenso giovanile, ha messo in atto una guerra preventiva contro il movimento, con più di 2000 arresti e un assedio continuo ai luoghi e agli eventi dell’attivismo. La libertà d’espressione del dissenso è a rischio nella Unione Europea: il portavoce di Climate Justice Action (CJA), il cartello postcapitalista di azione climatica prima, durante e dopo il Cop15, è stato arrestato il 15 dicembre al termine della sua conferenza stampa. Du jamais vu, come dicono i sorelli valloni. Agenti in borghese hanno prelevato Tadzio Mueller dopo che aveva finito di descrivere ai giornalisti la grande azione di disobbedienza civile in programma per il 16 dicembre al Bella Center, la sede del cop15. Robe da europa est prima della caduta del Muro: il dissidente che osa parlare in pubblico e per questo viene sequestrato dal potere.


Continue reading

Posted in Copenhagen | Comments Off

Video Reclaim Power – dentro e fuori il Bella Center

dal guardian, un video che ricostruisce il racconto della giornata di azione globale del 16 dicembre. Dentro e fuori al Bella Center.

 

Posted in Azione diretta, Copenhagen | Comments Off

Welcome to COPenhagen

 da BoingBoing, un remix di uno storico manifesto turistico di Copenhagen, dopo le giornate di cop15…

 

 

Posted in Copenhagen | Comments Off

Enjoy Creative Action!

Posted in Azione diretta, Climate Fun, Copenhagen | 1 Comment

Aggiornamenti da Copenhagen (14dicembre sera)

Il corteo NoBorder di oggi e’ andato bene e si e’ concluso con un festoso ingresso nella piazza del Parlamento.
Intorno alle ore 23 sono scoppiati degli scontri nei pressi di Christiania, la polizia ha assediato il quartiere per ore arrestando circa 200 persone anche all’interno dei locali di Christiania.


In attesa di informazioni piu’ precise potete trovare alcuni aggiornamenti a questi indirizzi:

No Cop – Indymedia
Timeline di Indymedia Danimarca

Posted in Copenhagen | Comments Off

In diretta da Copenhagen: programma della giornata del 14 dicembre

IL governo danese non fornisce borse di benvenuto ai delegati di Cop15. I soldi serviranno invece per pagare borse di studio per 11 ragazzi che stanno studiando in Danimarca nell’ambito di un master biennale, chiamato
Denmark is not giving goodie bags to the COP15 delegates.
COP15 Climate Scholarship. Tra i beneficiari c’è la lituana Maija Bertule maija@ruc.dk +45 27 40 95 73 and
E l’indiano Ankit Joshi ankitjoshi11@gmail.com +45 28 59 48 06. Studiano alla Roskilde University
Durante tutta la giornata: Al Work Pavilion della International lavori della Trade Union Confederation of LO-Denmark e di Islands Brygge 32D on Amager.
Più di 30 eventi sono stati organizzati dai sindacati di tutto il mondo e proseguiranno fino a mercoledì. Il primo giorno verranno discussi temi come l’immagazzinamento del carbonio e l’etica del cibo.
Anabella Rosemberg rosemberg@tuac.org
http://climate.ituc-csi.org/unions-in-copenhagen-wow-the-world.html
10:10-10:40 L’ambientalista americano McKibben, fondatore di
350.org, parla a Christiania in Fredens Eng sulla necessità di ridurre le emissioni dei gas climalteranti. 350 ppm  è la quota che gli scienziati hanno fissato come massimo contenuto di Co2 in atmosfera per preservare la biodiversità e prevenire un cambiamento climatico irreversibile.
Britta Lillesøe +45 20 64 08 34 mail@cakultur.dk
http://www.climatebottom.dk/da/dage/14

Continue reading

Posted in Azione diretta | Comments Off

In diretta da Copenhagen: il programma di oggi, 13 dicembre

10:15-10:35 Bright Green Fair al Forum presenta Kathrine Richardson. E'  coordinatrice della Danish climate commission e Deputy Dean at the Copenhagen University. Parlerà delle competenze e delle possibilità di cambiare i nostri interventi sul clima. Il forum si trova in Julius Thomsen's Plads a Frederiksberg.
Søren Falck +45 30 27 72 92 srfk@di.dk http://www.brightgreen.dk
11:00-13:00 Free peasants - Living country sta facendo un'azione con
with La Via Campesina davanti a Axelborg. Hanno preparato un allestimento di 3 metri di palloncini decorati. 
Ole Kjaerulff Davidsen +45 26 84 90 90 ole@davidsen.mail.dk
http://www.viacampesina.org
 Continue reading 
Posted in Azione diretta | Comments Off

In diretta da Copenhagen:11 dicembre

Ieri tra una riunione e una corrispondenza, siamo andati a Cristiania
a fare scorte per riempire il calumet della pace. In nottata al mio
equipaggio, proveniente dal dukato di Midgard, e' toccato il turno al
cancello d'ingresso del campo dalle ore 00 alle 02. Durante la
vigilanza abbiamo ricevuto la visita delle guardie, 
 Continue reading 
Posted in Azione diretta | Comments Off

Too much, Climate Bus

 

 
      Every day I get in the queue 

      (Too much, the CLIMATE BUS)

 

Il Climate Bus di versuscop15 parte in direzione Copenhagen.

Cercheremo di aggiornare il blog con frequenza su quanto avverrà sulle strade e dentro e fuori i forum nella città danese.

per altri aggiornamenti segnaliamo tutti i siti linkati intorno a questa pagina, in particolare le pagine in italiano:

versocopenhagen

giustizia climatica

nocop.italy.indymedia.org

precaria.org

Posted in Copenhagen | Comments Off

Corrispondenza da Copenhagen

da precaria.org
Copenaghen: si parte!

Ci siamo. Il vertice COP15 sul clima è partito, e con lui il controvertice e le manifestazioni che, a dieci anni da Seattle, riuniranno nelle strade gelate di Copenaghen attivisti ecologisti, precari, anticapitalisti, popoli e movimenti di tutto il mondo.

Su Precaria.org seguiremo tutti i giorni le manifestazioni e le proteste che avverrano fuori dal vertice ufficiale.

La coalizione di movimenti ecologisti che sta organizzando il maggior numero di iniziative e CJA, Climate justice action. Uno dei loro centri di accoglienza e convergence center dove già dormono centinaia di attivisti (in attesa delle migliaia che stanno per arrivare in città da tutta Europa) è stato perquisito dalla polizia la notte scorsa. Anche ai confini danesi e alla stazione centrale della città la polizia sta perquisendo gli autobus colmi di attivisti che arrivano per le manifestazioni.
Continue reading

Posted in Copenhagen, Stampa | Comments Off